• Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon

PERCORSO TERZA ETA'

Col passare del tempo il nostro organismo subisce dei cambiamenti. Tutti gli apparati modificano il loro comportamento diminuendo le loro capacità d'azione. E' un processo fisiologico del tutto normale, è l'invecchiamento.

Quali sono quindi le funzionalità principali che subiscono questo processo e in quale modo si modificano?

Aiutiamoci con la seguente immagine:

Il sistema nervoso è l'apparato che gestisce, controlla e regola le varie funzioni dell'intero organismo. Nell'immagine sono rappresentati il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) che comunica poi con i vari organi e apparati attraverso il sistema nervoso periferico, scambiando milioni di segnali.

Vediamo brevemente quali sono le conseguenze dell'invecchiamento sui principali organi e apparati periferici.

IL SISTEMA NERVOSO

L'attività neurale diminuisce di intensità, soprattutto a causa della perdita dei neuroni che non hanno capacità riproduttiva.

L'invecchiamento del sistema nervoso porta a diverse conseguenze, tra cui:

  • Minore capacità di ragionamento e reazione

  • Minore percezione sensoriale

  • Cali di concentrazione

  • Cali della memoria a breve termine

  • Diminuita capacità di apprendimento

  • Difficoltà ad adattarsi a situazioni nuove

SISTEMA SCHELETRICO

La perdità di densità ossea è fra le principali cause di problematiche dell'invecchiamento.

E' un processo irreversibile che porta a fragilità con un aumentato rischio di fratture e perdita di mobilità articolare.

Osteoporosi, osteoartriti e osteomalacia sono patologie molto comuni e spesso altamenti invalidanti

PARAMETRI  CARDIOCIRCOLATORI E RESPIRATORI

Il cuore modifica forma, volume e peso. La capacità polmonare diminuisce così come gli scambi di ossigeno. 

Questo e altri fattori comportano le seguenti conseguenze:

  • Aumento della pressione arteriosa

  • Peggioramento degli scambi di ossigeno e dei nutrienti e delle sostanze di scarto

  • Diminuzione delle cellule contrattili

  • Occlusione delle coronarie

  • Riduzione di gittata e frequenza cardiaca

MASSA MUSCOLARE

Con sarcopenia si definisce la perdita della capacità contrattile del tessuto muscolare.

E' forse fra i più importanti processi da tenere sottocontrollo poichè ha conseguenze trasversali che riguardano l'intero organismo, tra cui:

  • Perdita di forza

  • Peggioramento della coordinazione

  • Indebolimento osseo

  • Modifica del metabolismo

  • Difficoltà nella deambulazione

  • Aumentato rischio infortuni e cadute

Sembra uno scenario drammatico, e per certi versi lo è o potrebbe esserlo. Il nostro corpo ha bisogno di essere curato ma soprattutto c'è bisogno di prevenzione.

L'attività fisica non è la cura di tutti i mali e nemmeno la bacchetta magica che risolve tutti i problemi in un lampo. Ma gioca un ruolo un ruolo fondamentale e necessario nel constesto del benessere dell'individuo, in particolare nella terza età.

Un adeguato piano di allenamento, orientato agli adattamenti fisiologici e alle caratteristiche individuali della persona, può migliorare in maniera determinante lo stato di salute e di benessere, migliorando la qualità della vita.

In particolare avremo:

ALLENAMENTO ORIENTATO ALLA FORZA

  • Migliora l'attività cerebrale e il sistema di comunicazione fra sistema centrale e periferia

  • Migliora il sistema sensoriale (vista, tatto, udito, ecc)

  • Aumenta la capacità e velocità di ragionamento

  • Aumenta la forza e la potenza muscolare

  • Aumenta la reattività, la coordinazione e l'equilibrio diminuendo il rischio di cadute e infortuni

  • Attiva i processi per il rafforzamento osseo riducendo il rischio di fratture e problemi articolari

  • Migliora l'autostima e la sicurezza di se

ALLENAMENTO ORIENTATO ALLA MASSA MUSCOLARE

  • Aumenta la forza muscolare

  • Mantiene più attivo il metabolismo

  • Migliora il metabolismo glucidico, contribuendo al miglioramento dei valori glicemici

  • Aumenta la capacità di utilizzazione dell'ossigeno

  • Migliora il microcircolo e le problematiche ad esso legate (ritenzione idrica e inestetismi)

  • Migliora l'estetica e l'autostima

ALLENAMENTO ORIENTATO AL CARDIOVASCOLARE E RESPIRATORIO

  • Migliora l'efficienza e la salute del cuore

  • Favorisce la capillarizzazione con miglioramento del microcircolo

  • Mantiene elastici e sani i vasi sanguigni

  • Migliora i parametri cardiovascolari

  • Aumenta la forza dei muscoli respiratori

  • Aumenta la capacità polmonare

  • Migliora il trasporto di ossigeno e nutrienti a tessuti e organi

Ora possiamo ben comprendere l'importanza dell'attività fisica in terza età. Star bene fisicamente, contrastando e rallentando i processi dell'invecchiamento migliora la qualità della vita, dall'indipendenza delle faccende giornaliere alla vita sociale, ottenendo anche un beneficio psicologico.

Un' altro aspetto fondamentale è quello legato alla postura. Una rieducazione posturale è determinante per il benessere delle fasce muscolari, delle articolarzioni e della schiena.

E' un modo per fare prevenzione o riequilibrare strutture che negli anni, hanno assunto posizioni non fisiologiche dovute a compensi causati da problematiche di vario genere (infortuni precedenti, posizioni scorrette in ambiente lavorativo, vizi posturali cronici, ecc.)

Per questi motivi, il percorso prevede la cura della postura attraverso diverse metodologie: 

  • Stretching classico

  • Tecniche speciali di allungamento e release miofasciale (PNF)

  • Squadre di Mezieres

  • Posizioni dello yoga

  • Elementi di pilates

  • Cura della respirazione per la salute del diaframma

  • Esercizi propriocettivi 

La terza età è una fase delicata della vita, ma erroneamente viene demonizzata come se si fosse quasi costretti a dover rinunciare al benessere psico-fisico.

La realtà è ben diversa.

Bisogna muoversi. I parametri fisiologici e psicologici possono migliorare e mantenersi a ottimi livelli per tanto tempo. Ma per farlo non bisogna fermarsi.

Muovetevi, con intelligenza e responsabilità. Non avere le conoscenze non è un'alibi per restare fermi. Se non sapete come iniziare rivolgetevi ad un professionista. Potrebbe essere davvero la chiave verso una svolta che nemmeno immaginate!

" NON SI SMETTE DI GIOCARE PERCHE' SI DIVENTA VECCHI,

SI DIVENTA VECCHI PERCHE' SI SMETTE DI GIOCARE! "

Grazie,

Luca

SE VUOI, PUOI CONTATTARMI

UTILIZZANDO UNO DEI METODI QUI SOTTO

PERCORSI SPECIALI